Homepage » spettacoli » Teorema

Teorema o dell' indifferenza


da P.P.Pasolini

L' esperienza di TEOREMA rimette in discussione la categoria di Teatro Integrato e vede una partecipazione più esclusiva dei “ PROTAGONISTI ”. Lo spettacolo si ispira alle categorie dell' Arte Contemporanea, della body art e delle Performing Arts .
Si dà risalto alle azioni, alle individualità alle relazioni spazio temporali in una dimensione extra-teatrale, dove gli attori sono chiamati a diventare autori e quindi performer, creatori dell' Opera d' Arte: materiali di artisti contemporanei come Marina Abramovic, Yoko Ono, Bruce Naumann, Pina Baush. La critica della società in forma intima che riporta la condizione dell'Ospite a quella dell'Eroe ignoto e invisibile, ci chiede di riflettere sulla nostra condizione:
una condizione inserita in “ quadri formali di riferimento” che affermano la supremazia della maschera sociale, e di una identità collettiva fondata sulla società dello spettacolo.
Tra chirurgia plastica e il Golem televisivo si fa strada la “nuova vita” tra persone assolutamente non diverse. Azione-reazione, disillusione, la pratica artistica come eccesso e passione, lago infuocato e fornace ghiacciata. Coloro che si innamorano lo fanno con passione. Una volta incontrato il Teatro ti chiederà una reazione.
Alessandro Fantechi

Stanca della differenza, si fa strada l'in-differenza perché se spogliamo Teorema dell'afflato religioso, dove il radicalmente altro è il sacro, rimane la vita borghese pulita e indifferente alla vita del mondo, vita cristallina nel suo essere corrotta alla radice.
Ed è di questa indifferenza (oggi non più solo borghese ma dilagante ) nel trascorrere la vita che vorrei dire.
Laura Bucciarelli